Como, 28 novembre 2022   |  

Mondiali Qatar la Spagna con un pareggio frena la Germania

di cristiano comelli

Non una semplice partita ma una sorta di finale anticipata.

ball g7676b777d 640

Spagna e Germania, nel primo match clou regalato dai mondiali, si dividono la posta pareggiando per 1-1. Gli iberici si mantengono così al comando della classifica con quattro punti, i tedeschi intascano il primo punto dopo la sconfitta con il Giappone e si mantengono in corsa per la qualificazione agli ottavi.

PRIMO TEMPO - Al 7’ la Spagna prova a sfondare con Dani Olmo che, servito da Asensio, sfodera una conclusione a giro deviata da Neuer in angolo. Al 10’ la Germania risponde con Gnabry che, pescato da Goretska, impegna Unai Simon, l’arbitro però aveva già fermato tutto per fuorigioco. Al 22’ la Spagna ci riprova con Jordi Alba dal limite ma Neuer neutralizza. Il batti e ribatti di una sfida giocata sin da subito agli alti livelli che ci si attendeva dal blasone delle due compagini prosegue al 25’ con una conclusione di Gnabry a fil di palo. Al 30’ i tedeschi ritentano il colpo con Rudiger ma la conclusione è da dimenticare. Passano dieci minuti e lo stesso Rudiger va a bersaglio sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla destra, il direttore di gara controlla il Var e decide alla fine di non convalidare la rete. Al 45’ ancora Rudiger, pescato da Kimmich, impegna Unai Simon in una parata in due tempi.

SECONDO TEMPO – Al 3’ la Spagna propone un’offensiva con un traversone di Dani Olmo, Neuer però fa buona guardia. I ritmi permangono alti e le reciproche azioni offensive pure. All’11’ Kimmich, dal limite, impegna Usai Simon. Al 14’ è Dani Olmo , dal limite, a non impensierire Neuer. Meglio di lui fa Morata che, entrato da poco e pescato da Jordi Alba dalla sinistra, mette dentro da distanza ravvicinata portando avanti gli iberici. Al 15’ Asensio, servito dallo stesso Dani Olmo, molto attivo in fase di rifinitura, spara altissimo sciupando l’occasione del raddoppio spagnolo. Al 28’ si rivede la Germania con il nuovo entrato Fullkrug che cerca subito di lasciare il segno su assist di Musiala ma conclude a lato. Al 28’ è proprio quest’ultimo a mettersi in proprio sparando però addosso a Unai Simon da posizione favorevole, sulla ribattuta Gnabry spara alto. Al 29’ , su angolo di Raum, Fullkrug, che sembra avere vivacizzato molto l’offensiva dei teutonici, di testa mette fuori misura. Non sbaglia invece al 38’ quando regala alla Germania il pareggio con un diagonale. Al 50’ i tedeschi potrebbero persino fare loro la gara ma Sanè, dopo avere ben superato Unai Simon, si vede respingere la sfera da un difensore.

TABELLINO

SPAGNA-GERMANIA 1-1

SPAGNA: Unai Simon, Carvajal, Rodri, Laporte, Alba (37’s.t: Balde), Gavi (27’s.t: Nico Williams), Busquets, Pedri, Torres (9’s.t: Morata), Asensio (21’s.t: Coque), Olmo. All.Luis Enrique.

GERMANIA: Neuer, Kerher (25’s.t: Fullkrug), Sule, Rudiger, Raum (42’s.t: Schlotterbeck), Kimmich, Gundogan (25’s.t: Klostermann), Gnabry (40’s.t: Hoffmann), Goretska, Musiala, Muller (25’s.t: Sanè). All.Hans Dieter Flick.

Arbitro: Danny Makkelie (Olanda)

Marcatori: s.t: 17’ Morata (S), 38’ Fullkrug (G).

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

1 Febbraio 1945 in Italia viene introdotto il suffragio universale con il quale, per la prima volta, viene dato diritto di voto alle donne

 

Social

newFB newTwitter