Como, 28 novembre 2022   |  

Il Portogallo batte l'Uruguay e approda agli ottavi di finale

di cristiano comelli

Seconda partita, seconda vittoria. Il Portogallo, dopo avere piegato il Ghana per 3-2, supera per 2-0 anche l’Uruguay e approda agli ottavi di finale dei mondiali.

soccer gc07cc7c4e 640

La vittoria dei lusitani può considerarsi meritata contro una squadra sudamericana che ha costruito molto e sprecato altrettanto ma la seconda rete è un rigore letteralmente regalato dal direttore di gara per un fallo di mano inesistente. L’Uruguay resta a un solo punto e rischia ora l’eliminazione. Decisiva sarà adesso per la squadra di Diego Alonso la sfida contro il Ghana.

PRIMO TEMPO – Al 3’ il Portogallo ci prova con William che, servito da Cristiano Ronaldo, conclude alto. All’8 la nazionale di Fernando Santos si rende ancora pericolosa con Bruno Fernandes che conclude fuori misura dal limite. Al 12’ l’Uruguay prova a replicare con Gimenez che, su cross dalla sinistra di Olivera, conclude alto di testa. Partita dai buoni ritmi con occasioni da una parte e dall’altra. Al 33’ l’Uruguay ci riprova con Bentancur che scarta tre difensori ma chiude addosso a Diogo Costa. Al 35’ ci prova Joao Felix su opposto fronte ma non punge. Al 36’ Bentancur dimostra di essere il più ispirato dei suoi e conclude però debolmente.

SECONDO TEMPO – Al 6’ si registra un’invasione di campo da parte di uno spettatore con la bandiera della pace poi subito allontanato. Un minuto dopo il Portogallo tenta di prendere il largo con Joao Felix che però, dopo un buon contropiede, conclude sull’esterno della rete. Un minuto dopo è l’Uruguay ad avere l’occasione di sfondare con Valverde che però calcia in bocca a Diogo Costa. Al 9’ i lusitani passano grazie a una conclusione arcuata di Bruno Fernandez sulla quale cerca di intervenire di testa Cristiano Ronaldo che non incide però sulla dinamica del gol. L’Uruguay non se la dà per inteso e dà vita a un asfissiante pressing che produce un buon numero di conclusioni a rete: al 12’ Nunez conclude su Diogo Costa, al 13’ Cavani, su lancio dello stesso Nunez, spara malamente a lato. Al quarto d’ora ancora Nunez calcia senza impensierire il portiere portoghese. Al 30’ l’Uruguay ha la sua occasione migliore ma è il palo a dire di no alle bellicose intenzioni di Maxi Gomez. Al 33’ vi è una deviazione ravvicinata di Luis Suarez a lato. Passa un minuto e Valverde impegna di nuovo Diogo Costa. Molta volontà da parte dell’Uruguay di pervenire al pareggio ma a latitare è la precisione. Al 38’ il Portogallo si rivede in area uruguayana con Leao che però calcia sul fondo. Al 44’ Bruno Fernandez sfugge a Gimenez che, nel marcarlo, scivola e tocca involontariamente la sfera con la mano. Il direttore di gara consulta il Var e decide di assegnare molto generosamente un rigore parso inesistente. Dagli undici metri Bruno Fernandes chiude i conti. Al 52’ è sempre lui a sfiorare il 3-0 con un tiro al volo su cross dalla sinistra di Nunez respinto da Sergio Rochet. E al 53’ manca di nuovo il tris concludendo sul palo.

TABELLINO

PORTOGALLO- URUGUAY 2-0

PORTOGALLO: Diogo Costa, Pepe, Ruben Dias , Nuno Mendes (42’s.t: Guerreiro), Joao Cancelo, Bernardo Silva, William (37’s.t: Palinha), Ruben Neves (24’s.t: Leao), Cristiano Ronaldo (37’s.t: Ramos), Bruno Fernandes, Joao Felix (37’s.t: Mateu Nunez). All.Fernando Santos.

URUGUAY: Sergio Rochet, Gimenez, Godin (4’s.t: Pellistri), Olivera (41’s.t: Vina), Coates, Vecino (4’s.t: De Arrazcaeta), Bentancur, Valverde, Nunez (27’s.t: Maxi Gomez), Varela, Cavani (27’s.t: Luis Suarez). All.Diego Alonso.

Arbitro: Alareza Faghani (Iran)

Marcatori; s.t: 9’ e 44’ (Rig) Bruno Fernandes (P).

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

1 Febbraio 1945 in Italia viene introdotto il suffragio universale con il quale, per la prima volta, viene dato diritto di voto alle donne

 

Social

newFB newTwitter