Como, 19 settembre 2022   |  

Trenord atti osceni sul treno davanti a 17enne

Polizia Ferroviaria non ha uomini sufficienti per controllare 2.500 Km di rete ferroviaria lombarda

subway 5623053 640

“Subito i militari sui treni”, esordisce così Riccardo De Corato, consigliere regionale di Fratelli d’Italia, già assessore alla sicurezza di Regione Lombardia, e candidato al collegio uninominale di Rozzano per la Camera, commentando la notizia del 27enne pakistano identificato ieri sera dai carabinieri presso la stazione di Lentate-Camnago e denunciato per aver compiuto atti osceni davanti ad una minore a bordo del convoglio Trenord 577 sulla tratta tra le stazioni di Cusano Milanino e Lentate-Camnago.

“Il Ministro Lamorgese sta continuando a perdere tempo: la Polizia Ferroviaria è decisamente sottorganico e, nonostante gli sforzi che compie quotidianamente, non ha i numeri sufficienti a presidiare i 2.500 km di rete ferroviaria lombarda. Proprio per questo, in attesa dell’adeguamento dei contingenti delle forze dell’ordine che con questo Governo non arriverà mai, è necessario che vengano impiegati subito i militari sui treni.

Durante il mio mandato da Assessore di Regione Lombardia alla Sicurezza abbiamo sottoscritto degli accordi con le Prefetture di Lecco e Varese per la sicurezza nelle stazioni e, nel secondo caso, sui bus del TPL, con l’ausilio delle Polizie Locali. Ringrazio i Carabinieri intervenuti in seguito alla richiesta d’aiuto della giovane, alla quale esprimo la mia vicinanza. È chiaro, però, che sia necessario un presidio preventivo sui treni e nelle stazioni che serva da deterrente per simili balordi”, conclude De Corato.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

1 Febbraio 1945 in Italia viene introdotto il suffragio universale con il quale, per la prima volta, viene dato diritto di voto alle donne

 

Social

newFB newTwitter