Como, 22 dicembre 2020   |  

Taranto, la Cei "Il pianeta che speriamo, ambiente, lavoro e futuro tutto è connesso"

L'appuntamento è in programma dal 21 al 24 ottobre 2021 ma già da adesso i preparativi fervono

earth 11008 640

Per la settimana sociale voluta dalla Cei a Taranto sul tema "Il pianeta che speriamo, ambiente, lavoro e futuro tutto è connesso" il primo step è stato l'avvio in questi giorni di un ciclo di audizioni del "Comitato scientifico e organizzatore delle settimane sociali". Il primo momento di confronto si è svolto con il Commissario europeo per l'economia Paolo Gentiloni e, spiega la Cei in una nota, "ha focalizzato l'attenzione sul ruolo che l'Europa può giocare per attuare la transizione ecologica e sulla necessità di fare del Next Generation Eu un grande investimento per l'Italia".

Monsignor Stefano Russo, segretario generale della CEi, ha messo l'accento sul contributo che la Chiesa intende portare "nel solco tracciato dalla Laudato SIi e dalla Fratelli Tutti di Papa Francesco alla formazione di un modello di sviluppo capace di ridefinire il rapporto tra economia ed ecosistema, ambiente e lavoro, vita personale e organizzazione sociale". Elementi che portano a leggere l'evento in programma nella città pugliese come a un appuntamento che "incrocia la sensibilità e l'interesse dell'Europa nel promuovere una ripresa che sia il più possibile sostenibile e inclusiva".

Gentiloni, dal canto suo, ha evidenziato come le conseguenze economiche e sociali create dall'urlo della pandemia e fortemente impattanti su "solitudine delle persone,sfera relazionale, lavoro" , pur se "non sarà facile rimarginarle in breve tempo" esigono una pronta e compatta risposta. Un segnale positivo in tal senso è già venuto a suo avviso dalle istituzioni europee che, "di fronte a una minaccia unica sono state capaci di una risposta comune e di provare a cambiare insieme". Adesso si tratta di trarre massimo frutto, ha concluso l'ex Presidente del Consiglio, dall'opportunità creata dal Next Generation EU "e infondere il necessario coraggio affinchè tutti partecipino allo sforzo e tutti ne beneficino". (Cri.Com.)

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

7 Marzo 1933 nasce il gioco da tavolo più diffuso al mondo: il Monopoli

Social

newFB newTwitter