Milano, 22 novembre 2023   |  

Sport e disabilità: via al bando per ausili e protesi

Apre, mercoledì 22 Novembre, il primo bando per l'erogazione di ausili e protesi degli arti inferiori e superiori a tecnologia avanzata, con caratteristiche funzionali allo svolgimento di attività sportive amatoriali da parte di persone con disabilità fisica.

disabile che scia

Apre oggi, mercoledì 22 Novembre, il primo bando per l'erogazione di ausili e protesi degli arti inferiori e superiori a tecnologia avanzata, con caratteristiche funzionali allo svolgimento di attività sportive amatoriali da parte di persone con disabilità fisica. Lo ha annunciato oggi Lara Magoni, sottosegretario alla Presidenza con delega a Sport e Giovani, nel corso della presentazione a Milano di Winter World Master Games Lombardia 2024.

"Regione Lombardia - ha detto Magoni - è la prima regione in Italia ad implementare il decreto ministeriale del 22 agosto 2022, confermandosi per la sua attenzione nei confronti delle persone con disabilità. Con questa misura, pari a 947.504 euro, contiamo di aiutare tantissimi lombardi, dai 10 ai 64 anni, nella pratica dello sport a livello amatoriale. Sono sempre stata vicino al mondo delle abilità diverse e da qui nasce il desiderio di intervenire concretamente".

"L'avvio di questo bando - ha detto Elena Lucchini, assessore a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità - è la messa a terra della volontà di Regione Lombardia di sostenere concretamente l'attività motoria e sportiva amatoriale. Consentire alle persone con disabilità di vivere un'esperienza profondamente formativa e terapeutica come lo sport significa promuovere attivamente l'inclusione sociale sempre più fondamento e collante delle nostre comunità. Chi ha abilità speciali, lo dimostra sul campo di gioco e nella vita. E le istituzioni hanno il dovere di supportare l'acquisto di ausili e protesi di ultima generazione per favorire l'autonomia di ogni cittadino e migliorare la qualità della vita".

"Un bando - ha evidenziato l'assessore Bertolaso - che abbiamo fortemente voluto per dare l'opportunità a tutti di poter praticare attiva sportiva. La speranza, che ho immediatamente espresso quando abbiamo deliberato questi contributi, è che ci sia una grande adesione fino al completo e rapido utilizzo di tutti i fondi disponibili. Se questo avverrà, ci impegneremo non solo a rinnovare questo progetto, ma anche ad ampliarlo".

"L'inserimento del valore dello sport nell'articolo 33 della Costituzione Italiana - ha ricordato Magoni - contribuisce a rendere la pratica sportiva sempre più accessibile e inclusiva. Con uno stanziamento di quasi un milione di euro, abbiamo la possibilità di creare nuove opportunità in ambito sportivo e l'inserimento sociale per tutte le persone con abilità diverse, facilitandole nell'acquisto di protesi e ausili sportivi, purtroppo spesso molto costose".

"La Lombardia - ha aggiunto il sottosegretario Magoni- deve essere leader anche nell'inclusione, considerando che, nel 2026, le Olimpiadi e Paralimpiadi di Milano Cortina ci renderanno protagonisti indiscussi del panorama internazionale. Grazie a questo bando, avvicineremo alle discipline sportive tanti giovani diversamente abili. Sono fiduciosa che alcuni di loro potranno diventare piccoli grandi atleti olimpici".

Ringrazio l'assessore Guido Bertolaso, la direzione Welfare e l'assessore Elena Lucchini - ha concluso Magoni - per la costante collaborazione nella realizzazione di questo provvedimento. La sinergia con i diversi assessorati è una modalità essenziale per Regione Lombardia e vincente per i cittadini lombardi".

Residente in Regione Lombardia, amputato di arto e/o affetto da paraparesi o paraplegia o tetraparesi; invalido civile o in attesa di riconoscimento, se maggiorenne; dispone di certificazione ISEE e seleziona la tipologia di ISEE. Ogni possibile beneficiario può richiedere uno solo dei dispositivi medici oggetto dell'avviso.
In caso di amputazione bilaterale di arto, di amputazione sopra il ginocchio, è possibile (o necessario) richiedere più componenti protesici nell'ambito della stessa fornitura.

I soggetti interessati devono presentare la domanda di partecipazione con la procedura Bandi online di Regione Lombardia (all'indirizzo www.bandi.regione.lombardia.it) entro il termine perentorio di 60 giorni decorrenti dalla attivazione della procedura. Il termine iniziale per la presentazione della candidatura è il 22 novembre 2023, ore 12.00; il termine finale per la presentazione della candidatura è il 22 gennaio 2024, ore 12.00

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Febbraio 2001 i quindici Stati dell'Unione Europea firmano il Trattato di Nizza

Social

newFB newTwitter