Sondrio , 22 aprile 2021   |  

Sconfitta per la serie C del Tennisporting Club di Sondrio

Sconfitta pesante ma “bugiarda” per la formazione di serie C del Tennisporting Club di Sondrio nel secondo turno del campionato a squadre di serie C

Tennis Bruni e Rapella

A volte il risultato non rende giustizia piena e non ci dice in pieno lo sviluppo di un incontro o, come in questo caso, di una sfida con più incontri. Quello relativo al 6-0 subito dalla formazione del Tennisporting Club di Sondrio in casa dello Sportrend, squadra che guida la classifica a punteggio pieno, è uno di quelli perché in ben tre dei sei match disputati i ragazzi del team capitanato da Maurizio Salomoni sono riusciti a portare la contesa al tie break.

E in tutti e tre i giochi decisivi hanno purtroppo ceduto di misura agli avversari determinando così il 6-0 finale. E un plauso ulteriore i ragazzi del Tennisporting Club lo meritano visto che si è giocato su terra battuta, una superficie sulla quale i tennisti sondriesi hanno finora giocato poco o niente. Ma non è stato un dominio assoluto della fortissima formazione di Cassano D’Adda, un team che non fa mistero di voler puntare al passaggio in B, che ha incominciato alla grande la contesa con Andrea Saliu che ha battuto il maestro Niccolò Silva per 6/0, 6/2 e con Federico Spinetta che si è sbarazzato di Alessandro Rapella con un doppio 6/1. E anche in questi due incontri i sondriesi hanno avuto parecchie opportunità di conquistare più game ma hanno sempre perso il punto decisivo, quello che si gioca sul 40 pari. Bello e combattuto il terzo match che un ottimo Mattia Bruni ha ceduto a Alessandro Gattanini per 7/5, 6/4, dopo aver lottato.

Nel quarto, un gran Francesco Robustellini ha vinto il primo set contro Federico Rizzini prima di cedere per 6/4, 6/4 al suo avversario. I due doppi sono stati da romanzo. Nel primo Rapella e Robustellini hanno vinto il set d’apertura per 6/4 contro Saliu e Spinetta che poi hanno pareggiato i conti, vincendo il secondo parziale per 6/3. Si è andati così ai “tie break al 10” decisivo, vinto 12/10 ai vantaggi dai due milanesi. E anche il secondo non è stato meno equilibrato. Perso il primo set per 6/2, Silva e Bruni hanno rifilato un bel 6/3 a Gattanini e Calore rinviando tutto al tie break. E anche questa volta a spuntarla sono stati i ragazzi dello Sportrend per 10/8.

Niente è perso, il Tennisporting Club Sondrio scenderà nuovamente in campo domenica 25 aprile in casa contro la Canottieri Garda, team ancora fermo al palo dopo aver subito due sconfitte in due match. I ragazzi di coach Maurizio Salomoni cercano la riscossa.

“I ragazzi sono stati molto bravi, hanno combattuto, spesso e volentieri, ad armi pari contro avversari molto quotati – dice il maestro Maurizio Salomoni, capitano della squadra di C del Tennisporting Club Sondrio –. Il 6-0 finale non rispecchia affatto l’andamento della contesa, tanti match sono stati molto equilibrati e sono terminati al tie break e anche negli altri abbiamo avuto possibilità di vincere i game ma abbiamo ceduto ai “vantaggi”. Peccato, ma sono veramente orgoglioso di come hanno giocato i ragazzi su una superficie come la terra battuta, da noi frequentata, diciamo così, pochissimo in questo inizio di stagione e contro una squadra forte che punta a vincere il girone per tentare la scalata in B. Noi, invece, abbiamo quale obiettivo quello di rimanere nella categoria e cercheremo i punti necessari nei prossimi incontri, tutti difficili perché quest’anno il torneo di C è veramente di livello altissimo”.

Intanto al Tennisporting Club di Sondrio sta per incominciare, visti anche gli allentamenti delle rigorose misure anti Covid 19, una nuova stagione ricca di appuntamenti. Intanto sono stati effettuati dei lavori sulla struttura. Il campo 6 è stato rifatto completamente ed ora ha un fondo nuovo di zecca, un nuovo impianto di illuminazione e di riscaldamento. E’ stata inoltre riposizionata la superficie (sempre in MAPECOAT TNS WHITE BASE COAT della Mapei come tutti gli altri campi in sintetico del circolo) sul campo 2 e si sta riposizionando anche la superficie del campo 3. Al termine dei lavori il circolo tennistico presieduto da Orlando Salomoni metterà a disposizione di agonisti e praticanti ben 5 campi in Mapecoat e 1 in terra battuta.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Social

newFB newTwitter