Como, 04 luglio 2021   |  

L’omaggio del Festival Musica sull’Acqua a Igor Stravinskij

A 50 anni dalla scomparsa con un originale appuntamento lunedì 5 luglio all’Abbazia di Piona

Francesco Senese

Il Festival Musica sull’Acqua omaggia Igor Stravinskij a 50 anni dalla scomparsa con un originale appuntamento lunedì 5 luglio all’Abbazia di Piona (ore 21, replica l’8 luglio a Bellano, Parco delle Rimembranze).

Il direttore artistico del festival, qui nella veste di violinista Francesco Senese e André Gallo al pianoforte, duo di consolidata collaborazione artistica, interpretano la musica tratta da alcuni balletti del compositore russo, trascritta per i due strumenti, il Divertimento da “Le baiser de la fée” e la Suite Italienne da Pulcinella. Entrambe le trascrizioni furono redatte a quattro mani dallo stesso Stravinskij con Samuel Dushkin, suo stretto collaboratore per molti anni. Il Divertimento da “Le baiser de la fée” per violino e pianoforte vide la luce nel ’32, quattro anni dopo il debutto dello spettacolo che portò la firma della coreografa Bronislava Nijinska. Il balletto nacque come omaggio a Čajkovskij di cui nel ’28 cadevano i 35 anni della morte; Stravinskij elaborò diverse melodie dai primi pezzi per pianoforte dell’autore russo. È di un anno successivo (1933), la trascrizione della Suite Italienne, nata per orchestra e tratta dal celebre balletto Pulcinella, che Stravinskij composte nel 1920 per i celebri Balletti Russi partendo dalla musica del Settecento di Giovanni Battista Pergolesi.

Ad impreziosire il concerto sarà la veste scenografica della serata ideata da Velasco Vitali artista che collabora con il festival da diversi anni, anche con laboratori artistici per i più piccoli, e il Mimo Ensemble MACH, diretto dall’americano Tony Lopresti, che dal 2009 cura per il festival i laboratori di mimo per ragazzi. “Così come la musica non conosce frontiere, altrettanto vale per il mimo – ha raccontato in conferenza Lopresti –. La musica senza il silenzio non può esistere e il mimo è il linguaggio del silenzio. Dall’incontro di musica e mimo sono nati alcuni dei più interessanti progetti del Festival per i ragazzi, di cui sono molto soddisfatto. I ragazzi hanno imparato a muovere il corpo insieme alla musica, con disciplina e impegno. Hanno imparato il gesto dell’animo”.

Francesco Senese membro della Lucerne Festival Orchestra e Assistant Concertmaster dell’Orchestra Mozart di Bologna, su invito di Claudio Abbado, ha suonato sotto la direzione di Diego Matheuz con l’Orchestra Simon Bolivar e si è esibito da solista con varie orchestre fra cui la Human Rights Orchestra, diretta da Alessio Allegrini, e i Cameristi della Scala. Ha suonato come solista con l’Orchestra Mozart insieme a musicisti come Isabelle Faust, Raphael Christ, Danusha Waskiewicz ed Alois Posh. È spesso ospite di Mahler Chamber Orchestra, Orchestre Philharmonique du Luxenbourg e SWR Symphonieorchester. È uno dei membri fondatori e primo violino del Kaleido Ensemble ed è primo violino e membro fondatore del Quartetto Matamoe con cui ha debuttato allo Stradivari Festival di Cremona nel 2014. Ha insegnato, su invito di Claudio Abbado e Diego Matheuz, per il Sistema delle Orchestre Giovanili ed Infantili del Venezuela fondato da José Antonio Abreu, tenendo masterclass per i giovani musicisti di Caracas e Barquisimeto. È direttore artistico del Festival “Musica sull’Acqua” di Colico, suo paese natale. Dal gennaio 2019 è docente di violino presso l’Istituto Musicale «V. Bellini» di Catania.

Andrè Gallo si è formato con Franco Scala all’Accademia Pianistica di Imola, di cui è docente. Tiene concerti solistici e da camera in teatri quali Olimpico di Vicenza, Konzerthaus di Berlino, Hamburg Laeiszhalle, Fenice di Venezia,”Al Bustan”di Beirut, Sala Verdi di Milano, Regio di Torino, Politeama “G. Garibaldi” di Palermo, Raanana Center Music, Filarmonico di Verona, “Verdi” di Pisa, Steinway Hall di Londra. Ha suonato da solista con: Hamburger Symphoniker, il Teatro Regio di Torino, la Württembergische Philharmonie, la North Czech Philharmonic, l’Orchestra Mozart, l’Arena di Verona, il Comunale di Bologna. Si esibisce per prestigiosi festival in tutto il mondo. E’ interprete appassionato del Novecento eseguendo l’integrale di autori come Ravel, Satie, Poulenc e Debussy. Docente presso il Conservatorio di Campobasso, è stato Guest Professor presso la Zuyd University di Maastricht e direttore dell’Imola Piano Academy“Talent development” di Eindhoven.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Settembre 1759 papa Clemente XIII pubblica la Lettera enciclica Cum primum, sulla corruzione dei chierici, contro l'esercizio della mercatura da parte di questi, contro gli impegni servili e laicali e le attività secolari.

Social

newFB newTwitter