Erba, 15 giugno 2021   |  

Lariofiere, il sistema fieristico è pronto per la ripartenza

Da settembre Ristorexpo e Mostra Artigianato, le prime manifestazioni a Lariofiere

ristorexpo gallery

E’ giunto il tanto atteso momento della ripartenza delle fiere, come previsto dal decreto Riaperture: nonostante le limitazioni e i protocolli a cui sarà necessario attenersi per tutelare la pubblica sicurezza, dopo lunghi mesi di fermo, da oggi finalmente i quartieri fieristici italiani riapriranno i loro cancelli.

Grande entusiasmo tra gli organizzatori, i proprietari di quartieri, gli operatori della filiera ma soprattutto tra gli espositori e i visitatori per cui la fiera, organizzata secondo il modello tradizionale in presenza, rimane un punto di riferimento importante nella programmazione annuale e un’occasione insostituibile per coltivare relazioni commerciali e di marketing. Anche Lariofiere è pronta a ripartire e lo farà dal 26 settembre con Ristorexpo, un appuntamento tra i più attesi e partecipati della stagione fieristica. Seguiranno a ottobre la Mostra dell’Artigianato e a novembre la Fiera dell’Elettronica.

Tra i grandi player di questa ripresa c’è la Regione Lombardia che non ha mai fatto mancare il proprio supporto al mondo delle fiere, dei congressi e degli eventi, particolarmente colpito dagli effetti della pandemia.

Nel corso degli ultimi mesi sono numerose e importanti le opportunità che la Regione in generale e l’Assessorato di riferimento in particolare – Sviluppo Economico - hanno messo in campo per garantire la sopravvivenza dei quartieri e degli organizzatori fieristici, la cui attività è praticamente bloccata da marzo 2020. Tra queste, il bando per la ripresa del sistema fieristico lombardo, a sostegno dell’organizzazione di manifestazioni di livello internazionale e nazionale incluse nel calendario regionale di cui in questi giorni sono state approvate le graduatorie.

Anche Lariofiere ha aderito al bando, con la candidatura di Fornitore Offresi, la mostra BtoB con qualifica internazionale dedicata al settore della meccanica e di Ristorexpo, evento nazionale dedicato ai professionisti del Fuori Casa. Entrambi i progetti sono stati ammessi a contributo - promossi a pieni voti - ed hanno ottenuto un sostegno complessivo pari a € 65.000. Le maggiori risorse a disposizione per i due progetti saranno fondamentali per apportare nuovi contenuti in favore degli operatori: azioni mirate saranno messe in campo per la ricerca di buyer e per il coinvolgimento di opinion leader nei due settori, sia in Italia che all’estero. Sforzi incrementali interesseranno anche la sfera della comunicazione e dello sviluppo di iniziative collaterali e di approfondimento.

“Un segnale importante e un altrettanto importante sostegno economico da parte di Regione Lombardia – dichiara il Presidente di Lariofiere, Fabio Dadati - che come sempre dimostra sensibilità e attenzione verso il settore delle fiere e dei congressi. Un ringraziamento particolare va all’Assessore allo Sviluppo Economico Guido Guidesi che, con questa e altre misure, è stato in grado di accompagnare gli operatori della filiera fieristica e congressuale in questo difficile periodo. Soprattutto nel caso di Ristorexpo, la prima in programma a Lariofiere dal 26 al 29 Settembre, il contributo regionale sarà strategico per realizzare un progetto che risponda alle aspettative di espositori ed operatori in visita. Per entrambi la mostra si pone come prima, importante occasione per ripartire, riprendere i contatti commerciali e soprattutto per favorire un confronto costruttivo sui grandi temi che interessano il settore. Parallelamente allo sviluppo dei contenuti della mostra, siamo in grado di garantire la massima sicurezza all’interno del quartiere, forti anche dell’esperienza maturata in questi mesi e dell’essere – da marzo 2021 – uno dei principali hub vaccinali italiani”.

Con Ristorexpo partirà anche il nuovo servizio ristorazione di Lariofiere, gestito in maniera diretta attraverso una formula contemporanea, flessibile e attenta alle rinnovate esigenze del pubblico.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Settembre 1759 papa Clemente XIII pubblica la Lettera enciclica Cum primum, sulla corruzione dei chierici, contro l'esercizio della mercatura da parte di questi, contro gli impegni servili e laicali e le attività secolari.

Social

newFB newTwitter