Como, 13 novembre 2023   |  

Giornata mondiale del Diabete: l’importanza del cibo e dello sport

Il diabete, una priorità globale per tutti i sistemi sanitari

diabetes 777002 640

Il 14 novembre si celebra la Giornata mondiale del diabete. La data corrisponde a quella di nascita del professor Banting, che assieme al suo allievo Best isolò l’insulina nel 1921, cambiando la storia dei malati di diabete mellito e permettendone la sopravvivenza. Istituita nel 1991 dall'International Diabetes Federation e dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, la Giornata è l’occasione per sensibilizzare e informare l'opinione pubblica sul diabete, sulla sua prevenzione e gestione.

Il diabete, una priorità globale per tutti i sistemi sanitari
Con una prevalenza in continua crescita, il diabete - che è una malattia ad evoluzione progressiva nel tempo (cronica) che provoca un aumento dei livelli di zucchero (glucosio) nel sangue, superiori ai valori normali - è identificato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) quale priorità globale per tutti i sistemi sanitari.

Nel mondo si stimano oltre 530 milioni di adulti con diabete, numero destinato ad aumentare a 640 milioni nel 2030. In Europa la malattia interessa circa 60 milioni di adulti. In Italia in base ai dati Istat 2020 si stima una prevalenza del diabete pari a circa il 6% della popolazione che corrisponde a oltre 3 milioni e mezzo di persone. ll diabete di tipo 2, detto anche diabete dell’adulto, è il più frequente e rappresenta il 90% dei casi di diabete. Il diabete di tipo 1, detto anche diabete giovanile o insulino-dipendente, rappresenta circa il 10%.

La grande diffusione del diabete determina, quindi, la necessità di porre sempre maggiore attenzione alle tematiche della prevenzione primaria (attraverso la diagnosi precoce) e secondaria (per prevenire eventuali complicanze) e sulla necessità di migliorare le conoscenze e la consapevolezza delle persone per arginare l’epidemia di diabete nel mondo.

Prevenire il diabete
La prevenzione primaria del diabete di tipo 2 si identifica con la promozione di stili di vita corretti finalizzati anche alla prevenzione dell’eccesso ponderale. L’adozione di uno stile di vita sano e attivo può prevenire fino all’80% dei casi di diabete di tipo 2, che, se trascurato può, causare malattie cardiache, cecità, amputazioni, insufficienza renale, morte precoce. La malattia si manifesta, generalmente, con disturbi poco evidenti e per questo il suo accertamento è essere effettuato tardivamente.

Nel diabete di tipo 1 le cellule del pancreas che producono l'insulina, ormone che regola i livelli di glucosio nel sangue, sono distrutte dal sistema di difesa dell’organismo (sistema immunitario). L’insulina, quindi, non viene più prodotta perché il pancreas è danneggiato in maniera irreversibile e di conseguenza non sono assicurati i normali livelli di glucosio nel sangue. La malattia, in genere, si sviluppa rapidamente, nell'arco di settimane o di giorni.

In entrambe le tipologie, l’adeguata gestione della patologia da parte del paziente e del team diabetologico ne consente il controllo ottimale e la riduzione delle complicanze.

Diabete gestazionale Durante la gravidanza, alcune donne possono presentare un aumento temporaneo dei livelli di glucosio nel sangue. Questa condizione viene definita come diabete gestazionale e colpisce fino al 18% delle donne incinte. Nella maggior parte dei casi, la patologia si risolve non molto tempo dopo il parto, pur potendo ripresentarsi a distanza di anni come diabete di tipo 2.

Quando consultare il proprio medico

La visita medica è consigliabile se compaiono disturbi come:

necessità di bere frequentemente
necessità di urinare più frequentemente del solito, in particolare di notte
sensazione di stanchezza
perdita di peso e della massa muscolare
prurito agli organi genitali e/o frequenti episodi di candidosi
tagli o ferite che si rimarginano lentamente
visione offuscata
Stili di via corretti

La prevenzione primaria del diabete di tipo 2 si identifica, come detto, con la promozione di stili di vita corretti, come un’alimentazione sana, un’attività fisica regolare, il mantenimento di un peso normale, lo stop a fumo e alcol.

Associazione Diabetici Larius

In occasione della Giornata Mondiale del Diabete l’associazione Diabetici Larius sarà presente alla Casa di Comunità Napoleona con un banchetto informativo.

Nata a marzo 2022 con l’obiettivo di sensibilizzare e promuovere campagne di informazione sul diabete, Diabetici Larius opera in convenzione con Asst Lariana.

Nel corso di quest’anno l’associazione ha organizzato due corsi di pilates, un trail running e una giornata con e-bike per pazienti diabetici di tipo 1 e ha partecipato alla Giornata Mondiale del Cuore. Per il prossimo 24 novembre ha organizzato un incontro su “Diabete e Dieta Contemporanea” che si svolgerà alla Biblioteca di Lurate Caccivio alle 20.30 (ingresso libero).

Nel corso dell’anno prossimo, da gennaio, verrà organizzato un laboratorio di cucina in collaborazione con l’associazione Cuochi e ENAIP.

Per maggiori informazioni e contatti è possibile telefonare al numero 375/6311686 o scrivere una mail all’indirizzo info@associazionediabeticilarius.org

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Febbraio 2001 i quindici Stati dell'Unione Europea firmano il Trattato di Nizza

Social

newFB newTwitter