Como , 19 ottobre 2021   |  

Como riconoscimento a otto attività storiche e di tradizione

Regione Lombardia riconosce negozi, locali e botteghe storiche caratterizzate dalla continuità nel tempo, per almeno 40 anni, della gestione, dell’insegna e della merceologia offerta, e da altri fattori, quali la collocazione in strutture di pregio e la conservazione di arredi e attrezzature storici.

guidesi attivita storiche 2

Sono 162 le nuove attività storiche riconosciute da Regione Lombardia, che si vanno ad aggiungere alle 2.234 imprese già iscritte all’elenco regionale ‘attività storiche e di tradizione’: 89 negozi storici, 46 locali storici e 27 botteghe artigiane storiche. Si arricchisce così l’elenco regionale delle attività storiche e di tradizione, che comprende in totale 2.396 imprese. 8 sono nella provincia di Como.

Per tutte le realtà storiche riconosciute Regione Lombardia dedica risorse economiche specifiche oltre all’inserimento in un sito a loro dedicato https://www.attivitastoriche.regione.lombardia.it/wps/portal/site/attivita-storiche.

“Sono realtà straordinarie che rappresentano un patrimonio economico e di tradizioni socioculturali dei nostri territori molto importante - ha affermato l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, Guido Guidesi. È il saper fare lombardo, unico e incomparabile, che fa della Lombardia eccellenza nel mondo”.

Le nuove attività riconosciute in provincia di Como suddivise per comune:
- Alta Valle Intelvi, Ristorante Zocca (1951), Locale Storico, Storica Attività
- Cantù, Bossi (1963), Negozio Storico, Storica Attività
- Como, Casa Dei Filati (1957), Negozio Storico, Storica Attività
- Como, Zio Ghelfi (1971), Negozio Storico, Storica Attività
- Cucciago, Macelleria Pellizzoni (1931), Negozio Storico, Storica Attività
- Erba, Bar Tabacchi Conti (1976), Locale Storico, Storica Attività
- Valsolda, Stella D'Italia Ristorante (1967), Locale Storico, Storica Attività
- Villa Guardia, La Volta Latteria Bar Tabacchi (1968), Locale Storico, Storica Attività

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

28 Gennaio 1982 il generale statunitense James Lee Dozier viene liberato da unità dell'antiterrorismo italiano dopo 42 giorni di prigionia nelle mani delle Brigate Rosse

 

Social

newFB newTwitter