Como , 24 settembre 2020   |  

Como, elezioni comunali 2020, le prime dichiarazioni dei neo Sindaci

ualcuno la esprime in modo stringato, altri con un pensiero più articolato. Ma il comune denominatore dei neosindaci dei dieci comuni che si sono espressi per il rinnovo delle rappresentanze istituzionali è chiaro e corre lungo due direttrici : grande soddisfazione e voglia di mettersi subito a lavorare per il bene del paese che ha dato loro fiducia.

politics 2361943 640

Da Asso, il neoeletto Tiziano Aceti, sui social, afferma: "a poche ore dalle emozioni dello spoglio e dall'esito delle votazioni che mi hanno portato a essere eletto vostro sindaco per i prossimi cinque anni voglio dire grazie ai tanti amici e sostenitori di "Rinnoviamo Asso" che mi hanno supportato con spirito di amicizia er affetto in questi difficili mesi , il lavoro da fare è tanto, i problemi che affliggono il nostro territorio li conosciamo e abbiamo cercato di delineare delle possibili soluzioni attraverso le pagine del nostro programma, adesso è giunto il momento di metterle in pratica concretamente".

E se da Campione d'Italia il primo cittadino Roberto Canesi informa che sua priorità sarà riaprire il casinò, da Casnate con Bernate la nuova prima cittadina Anna Seregni afferma: "da oggi inizia un nuovo cammino per costruire insieme il futuro di una comunità ricca di risorse e potenzialità, sarà un percorso condiviso alla cui definizione auspichiamo possa e voglia collaborare anche chi finora non ha creduto al nostro progetto, chi avrà voglia di dare una mano, non a noi, ma al paese, sarà sempre benvenuto". Andrea Sala, sindaco fresco di elezione a Lambrugo, esprime all'elettorato "un enorme grazie" e aggiunge "e ora siamo pronti a lavorare per Lambrugo".

Essenziale ma chiaro il sindaco di Lipomo Alessio Cantaluppi: "grazie a tutti per la fiducia, non vediamo l'ora di rimetterci al lavoro". La lista "Per un futuro" che ha sostenuto la vittoriosa corsa alla carica di sindaco di Celestino Pedrazzini a Plesio scrive: "un grazie di cuore a tutti coloro che hanno riposto in noi la loro fiducia per dare a Plesio un futuro, da domani, dal primo all'ultimo di noi, vi garantiamo il massimo impegno per realizzare il nostro programma con l'aiuto, la disponibilità e i consigli di tutti coloro che lo condividono". RIprende da dove aveva interrotto Alberto Oleari, riconfermato alla guida di Turate: "un grazie può sembrare poco - scrive sul profilo social della lista- ma non se è ricco di sincerità e soddisfazione, Tu come Turate ha ricevuto nuovamente la fiducia dei turatesi che hanno capito e premiato la vera natura delle nostre idee e del nostro operato, siamo pronti a realizzare quanto promesso, di nuovo".

Laura Romanò, primo cittadino di Valsolda, parte dallo slogan che ha accompagnato la tornata elettorale della sua lista e a essa ha dato il nome "Voltiamo pagina". E aggiunge: "grazie a tutti per la fiducia accordataci, ora si lavora". (Cri.Com.)

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

7 Marzo 1933 nasce il gioco da tavolo più diffuso al mondo: il Monopoli

Social

newFB newTwitter