Como, 30 agosto 2021   |  

Como calcio seconda trasferta, secondo pareggio

di cristiano comelli

Un Como che sembra avere preso decisamente le misure alla cadetteria e si pone come tra la possibili protagoniste.

como lecce

Seconda partita, seconda trasferta, secondo pareggio. Anche in questo caso, meritato e con qualche rimpianto annesso per un'occasione che avrebbe potuto significare posta piena. Il Como esce dallo stadio di via del Mare di Lecce con il sorriso sulle labbra dopo aver conquistato un punto con il risultato finale di 1-1. I lariani, dando ancora una volta prova di grande carattere, sono stati bravi a non scomporsi e a recuperare subito lo svantaggio beneficiando poi di altre occasioni per passare. Insomma, è un Como che sembra avere preso decisamente le misure alla cadetteria e si pone come tra la possibili protagoniste.

PRIMO TEMPO - AL 6' l'ex Palermo La Gumina prova subito a graffiare sfruttando una rimessa di Bovolon ma Gabriel neutralizza il suo tiro al volo. Al 17' i salentini rispondono con un diagonale di Olivieri, Gori piazza però il semaforo rosso. Il Lecce prova ad alzare i giri del motore sfruttando il fattore campo; al 20' Coda, di testa, su traversone di Strefezza, dà ancora lavoro al portiere azzurro. Stesso copione cinque minuti dopo con l'ex Benevento Tuia e con Strefezza al 29'. I salentini continuano con il loro pressing al 36' beneficiano di un penalry per una deviazione di Scaglia su tiro di Coda. L'arbitro Marchetti consulta il Var e assegna la massima punizione ai padroni di casa. Dal dischetto lo stesso Coda non fallisce. Il Como, lungi dall'accusare il colpo, si ributta subito generosamente in avanti e al 42', con un'incornata di Cerri susseguente a un passaggio sempre di testa di Iovine, pareggia i conti. Il primo tempo va in archivio con i leccesi un po' giù di corda per il repentino pareggio subito e i lariani con il morale alto per averlo subito agguantato.

SECONDO TEMPO - Al 16' il Como prova a mettere la freccia, La Gumina, servito dall'ex Alessandria Chajia, calcia però alto. Al 18' i lariani insistono con H' Maidat ma Gabriel c'è. Due minuto dopo il Lecce risponde con Helgason che però non turba il pomeriggio di Gori. Il finale di gara è di marca lariana: Solini con un tiro al volo al 28' e La Gumina con una rovesciata il minuto successivo provano a fare male ma il risultato non si schioda dal pareggio. Il Como debutterà ora al "Sinigaglia" contro l'Ascoli, vittorioso finora in due gare su due con Cosenza e Perugia, sabato 11 settembre alle 14.

ALTRI RISULTATI SERIE B

Pisa- Alessandria 2-0
Brescia- Cosenza 5-1
Vicenza - Frosinone 0-2
Perugia- Ascoli 2-3
Cittadella- Crotone 4-2
Parma- Benevento 1-0
Monza- Cremonese 1-0
Spal- Pordenone 5-0
Reggina- Ternana 3-2

CLASSIFICA

Brescia, Cittadella, Pisa e Ascoli 6, Frosinone, Parma, Reggina e Monza 4, Spal, Cremonese, Perugia e Benevento 3, Como 2, Crotone e Lecce 1, Alessandria, Ternana, Vicenza, Cosenza e Pordenone 0.

POSTPARTITA

GIACOMO GATTUSO (ALLENATORE COMO): "Il bilancio è positivo, non solo per il risultato ma anche per la prestazione, la squadra si è mossa bene in campo, ha saputo difendere in modo ordinato e attaccare quando consentito. C'è grande soddisfazione perché possiamo dare continuità al nostro gioco e prepararci per la partita con l'Ascoli con un risultato positivo. Sono molto contento e sono soddisfatto anche di questa prova dei ragazzi, abbiamo avuto diverse occasioni ribattendo colpo su colpo. Sono davvero soddisfatto della prova dei ragazzi perché si sta creando un bel gruppo e questo è molto importante per la squadra".

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Ottobre 1979  Madre Teresa di Calcutta riceve il Premio Nobel per la pace

Social

newFB newTwitter