Como, 22 novembre 2023   |  

Carabinieri e scuola per il rispetto delle donne

Figlio di un Appuntato dei Carabinieri della Centrale Operativa del N.O.R. di Cantù. Chiede al papà di donare la sua panchina ai Carabinieri ed ecco fatto. Ieri alle 16 ha avuto luogo la donazione presso la caserma di Cantù.

panchina1

E’ lui, Riccardo, 11 anni, ad avere la magnifica idea. Frequenta il primo anno delle medie presso l’Istituto Comprensivo Cantù 3. A scuola, con l’approssimarsi del 25 novembre, “giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, con le insegnanti decidono di creare con il cartoncino rosso delle piccole panchine con riportata la data della ricorrenza, a testimonianza simbolica della vicinanza all’universo femminile.

Ogni studente dovrà poi donarle a qualcuno affinché le esponga. Riccardo è figlio di un Appuntato dei Carabinieri della Centrale Operativa del N.O.R. di Cantù. Chiede al papà di donare la sua panchina ai Carabinieri ed ecco fatto. Ieri alle 16 ha avuto luogo la donazione presso la caserma di Cantù.

Presenti il Dirigente scolastico Prof.ssa Giovanna Ugga, la vice dirigente e una insegnante, naturalmente i genitori, la sorellina e appunto Riccardo che timidamente ha deposto la sua opera ai piedi della statua del Carabiniere all’ingresso della caserma con in bella vista i ringraziamenti della scuola ai Carabinieri di Cantù.

I Carabinieri, a loro volta, hanno ringraziato con una dedica la Prof.ssa Ugga con la rassicurazione che l’Arma si batte quotidianamente per difendere le donne e contrastare ogni forma di ingiustizia e di illegalità. E’ seguito un piccolo rinfresco al termine del quale la promessa: “sicuramente ci rincontreremo per altre iniziative”.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Febbraio 2001 i quindici Stati dell'Unione Europea firmano il Trattato di Nizza

Social

newFB newTwitter