Cantù, 02 novembre 2023   |  

Cantù stende anche Torino

di cristiano comelli

Ottima prova del roster di coach Devis Cagnardi che ha colpito soprattutto con Hickey e Young, sempre più valori aggiunti della squadra insieme con un diluviale Bucarelli

basketball 7121617 640 6

Pokerissimo. Cantù stende anche Torino con il punteggio di 96-83 e continua a restare in vetta al girone verde insieme con Trapani. Ottima prova del roster di coach Devis Cagnardi che ha colpito soprattutto con Hickey e Young, sempre più valori aggiunti della squadra insieme con un diluviale Bucarelli. Cantù sempre con le mani sulla gara, a Torino non è stato sufficiente il sostanzioso apporto dell’ex Treviglio e Agrigento Pepe con i suoi 25 punti.

PRIMO QUARTO – Burns colpisce ma Torino tiene botta mantenendo il match sul binario dell’equilibrio. Bucarelli e Hickey affondano di nuovo la lama ma l’esperto Pepe si mostra particolarmente a suo agio nelle conclusioni dall’arco e castiga Cantù due volte di fila. Baldi Rossi e una tripla di Bucarelli fanno chiudere Cantù avanti nel primo quarto per 25-21.

SECONDO QUARTO – Burns e l’ex Eurobasket Bucarelli cecchinano come sanno fare, Berdini sfodera due triple d’autore e i padroni di casa si portano in orbita sino al più diciassette. Torino, però, riesce a restare in partita con De Vico e Pepe. All’intervallo lungo Cantù conduce per 53-43.

TERZO QUARTO – Young e Baldi Rossi provano a chiudere i conti con largo anticipo, Torino, però, riesce a rispondere. Alla mezz’ora Cantù detta ancora legge per 69-59.

ULTIMO QUARTO – Thomas e De Vico fanno capire che Torino non è ancora al tappeto. Cantù risponde però colpo su colpo e con le triple firmate da Young e Baldi Rossi mette il successo in cassaforte con il punteggio di 96-83. Cantù si conferma quindi la bestia nera di Torino avendola già battuta in entrambi i match nella stagione 2022-23.

TABELLINO

ACQUA SAN BERNARDO CANTU’: Hickey 21, Bucarelli 19, Young 17, Burns 12, Baldi Rossi 11, Nikolic 9, Berdini 8, Tarallo, Greppi, Clerici, Meroni, Nwohuocha. Coach: Devis Cagnardi.

Tiri liberi: 10 su 15, rimbalzi 29 (Burns 7), assist 20 (Hickey 12).

Hickey in doppia doppia

REALE MUTUA TORINO: Pepe 25, De Vico 16, Thomas 14, Kennedy 12, Cusin 8, Schina 4, Vencato 2, Ghirlando 2, Poser, Osatwna, Marrale, Fea. Coach: Franco Ciani.

Tiri liberi: 9 su 12, rimbalzi 27 (Vencato 8), assist 28 (Vencato 11).

POSTGARA

DEVIS CAGNARDI (CANTU’): “E’ stata una partita molto dura come ci aspettavamo, il più tredici finale è assolutamente finto e frutto dell’ultimo parziale che abbiamo fatto con merito, quindi ci teniamo questo margine che ci può fare comodo tra qualche mese nella differenza canestri contro una squadra che ci troveremo sicuramente appaiata in classifica. Sapevamo di incontrare una squadra quadrata, la finalista dello scorso anno che ha mantenuto un’ossatura sia numerica che di importanza dei giocatori notevole, inserendo due americani di tutto rispetto, con lo stesso allenatore e che ha dimostrato di essere ben organizzata. Partita di strappi, è vero che abbiamo cercato di tenere la testa avanti e ci siamo riusciti, ma ci siamo riusciti con uno sforzo mentale, fisico , tecnico e tattico notevole, ho rivisto una squadra dedita a quello che serve al gruppo per poter vincere la singola partita”.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Febbraio 2001 i quindici Stati dell'Unione Europea firmano il Trattato di Nizza

Social

newFB newTwitter