Cantù , 17 settembre 2021   |  

Acqua San Bernardo- Cinelandia Park Cantù vince a Piacenza

I ragazzi di coach Marco Sodini hanno tenuto in pugno la gara

basket 2

Riscatto doveva essere e riscatto è stato. Dopo avere masticato amaro nell'esordio contro Treviglio, l'Acqua San Bernardo- Cinelandia Park Cantù ha rialzato la testa andando a prendersi la vittoria nella tana della matricola Bakery Piacenza nella seconda giornata di Supercoppa di A2 con il punteggio di 85-59. I ragazzi di coach Marco Sodini hanno tenuto in pugno la gara dall'alfa all'omega illuminti da un sontuoso ex Stella Azzurra Nikolic autore di 21 punti ma anche dai 18 di Johnson, dai 13 di Bayehe e dai dodici di Allen. La Bakery, dal canto suo, non è riuscita a bissare il successo ottenuto nel derby contro l'Assigeco.

PRIMO QUARTO - Da Ros e Allen cominciano a far alzare in quota Cantù. La Bakery fiuta il pericolo e coach Campanella chiama il timeout. I piacentini, al rientro, colpiscono con l'ex Urania Milano Raivio ma Allen e NIkolic rispondono subito consentendo a Cantù di chiudere il primo quarto avanti per 21-13.

SECONDO QUARTO - L'ex Eurobasket Bucarelli fa cominciare ai canturini la seconda frazione come meglio non potrebbero con una tripla, Chinellato e Morse replicano per Piacenza. Cantù riprende il largo ancora con Nikolic, decisamente in vena realizzativa molto ispirata, Perin accorcia per la Bakery ma l'intervallo lungo sorride a Cantù con il punteggio di 38-32.

TERZO QUARTO - Bayehe, pescato da Johnson, affonda la lama nel canestro emiliano, l'ex Scafati Sergio porta Cantù a più dodici con una soluzione vincente dall'arco. La Bakery prova a rifarsi sotto ma Johnson ne infila cinque in serie e porta Cantù a dieci minuti dal termine avanti per 58-47.

ULTIMO QUARTO - Tripla di Nikolic, Cantù prende con decisione le redini della gara e si porta avanti sul 61-47. Bayehe e Nikolic portano la squadra di Sodini a più diciassette. La Bakery chiama il timeout che però non le serve per riuscire a rientrare in partita, quando Nikolic infila il più diciannove, Cantù prende il largo definitivamente e porta a casa la gara con il punteggio di 85-59.

TABELLINO

BAKERY PIACENZA: Raivio 17, Morse 16, Bonacini 11, Sacchettini 8, Perin 4, Chinellato 3, Czumbel, Donzelli, Lucarelli. N.e: Del Bono, Agbani. Coach: Federico Campanella.

ACQUA SAN BERNARDO CINELANDIA PARK CANTU': Nikolic 21, Johnson 18, Bayehe 13, Allen 12, Sergio 7, Da Ros 6, Bucarelli 6, Stefanelli. N.e: Boev, Moscatelli, Bresolin. Coach: Marco Sodini.

ARBITRI

Alessandro Tirozzi, Alessandro Saraceni e Lorenzo Grazia.

POSTGARA

MARCO SODINI (COACH CANTU'): "La cosa che dobbiamo prendere da questa partita è soprattutto l'atteggiamento finalmente fisico e prepotente dal punto di vista difensivo. Questo è un momento della stagione in cui i risultati, le gap e le performance sono certamente altalenanti perchè risentono dei volumi e dei carichi di lavoro, dunque, possono verificarsi due prestazioni molto differenti in tempi brevi a 3-4 giorni di distanza. La cosa che ci interessa, però, è che dobbiamo cercare pian piano di trovare consistenza e concretezza di squadra, anche perchè noi abbiamo obiettivi alti e gli obiettivi si raggiungono con fatica e sudore. Oggi abbiamo tenuto Piacenza per tre quarti a quindici o meno punti segnati, in particolare nel quarto periodo abbiamo fatto come le squadre forti concedendo agli avversari solo quattro punti nei primi otto minuti, con questo non sto dicendo che siamo una squadra forte, perlomeno ancora non lo siamo, ma vogliamo diventarlo".

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Ottobre 1979  Madre Teresa di Calcutta riceve il Premio Nobel per la pace

Social

newFB newTwitter